ANDISP Associazione Nazionale Dottori In Scienze Politiche

 

CHI SIAMO

Noi siamo un gruppo di Dott. in Scienze Politiche nuovo e vecchio ordinamento che dal 2014, ritrovandosi in fb, in “Comitato in difesa dei diritti dei laureati in Scienze Politiche”, da lì ha cominciato la battaglia per riacquisire il diritto all’insegnamento perso a causa dei D.M. 231 del 28 marzo 1997 e  successivo D.M. n. 39 del 30 gennaio 1998, diritto che ci è stato restituito con l’emanazione del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 14 febbraio 2016 n. 19 entrato in vigore il 23 febbraio 2016 dal titolo "Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento".

Sono stati anni di dura lotta. Nel 2014, quando abbiamo iniziato, il Decreto giaceva in un cassetto del MIUR ed era lì da sei anni e intanto da 14 non avevamo più il diritto di insegnare. E’ iniziata la battaglia per “tirarlo fuori” dal Ministero e fargli cominciare l’iter di approvazione. A febbraio 2015 il Capo-Dipartimento, dott. Fusacchia, ci annuncia su Twitter che il Decreto lascia il MIUR e inizia il suo iter e la contentezza è tanta, poi l’incontro al Senato con la Sen. Puglisi, responsabile scuola PD, che conferma la volontà del Governo di andare avanti e approvare il Decreto. Seguono i mesi del blocco al MEF e lì subentra l’amarezza, ma non abbiamo mollato nel fargli capire che se non avessero approvato il nostro Decreto non avrebbero potuto neanche bandire il concorso docenti. Poi lo sblocco e a luglio la dichiarazione dell’ex Presidente Renzi della propedeucità del nostro Decreto al concorso scuola, ciò significava che obbligatoriamente doveva essere approvato prima il  Decreto che ci riguardava. Nel frattempo alcuni nostri colleghi si abilitavano tramite il TFA, altra grande vittoria. Dopo ci sono stati alti e bassi dell’iter di approvazione e finalmente l’incontro chiarificatore, il 16 gennaio 2016, con l’ex Presidente Renzi che mi annuncia l’approvazione del Decreto nel Consiglio dei Ministri. Da lì la discesa fino alla pubblicazione in Gazzetta e la sua entrata in vigore il 23 febbraio 2016.

Sono stati anni duri di battaglia e ci ha contraddistinto la tenacia di non voler arrendersi mai e i risultati ci hanno dato ragione. Oggi l’ANDISP, continuando il lavoro che è iniziato nel Comitato, garantisce i diritti dei laureati in Scienze Politiche, due importanti rivendicazioni che abbiamo portato al MIUR sono l'assegnazione della disciplina CITTADINANZA E COSTITUZIONE alla nostra cdc e il coinvolgimento di quest'ultima nei progetti di ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO nelle scuole superiori.

E' un’Associazione giovane e un gruppo affiatato e volenteroso di colleghi sta operando, mettendo a disposizione il proprio tempo, per costruire il suo futuro e farla crescere. I risultati concreti si ottengono se c’è dietro un lavoro di squadra e molta determinazione… seguiteci e vi terremo informati di tutte le iniziative dell’Associazione.

La Presidente

Cinzia Battista